Il laser nell’odontoiatria

Ricordate ancora il rumore della perforazione o la pressione del trapano nei vostri denti, che rendevano amare le vostre visite dal dentista?

Finalmente tutti quei fastidi fanno parte del passato, grazie agli esperti che hanno sviluppato delle tecnologie al laser anche per quanto concerne le terapie dentali, presentando delle nuove dimensioni di cura sia al medico sia al paziente. Nel nostro studio adoperiamo il laser leader sul mercato. Abbiamo così aperto dei nuovi orizzonti terapeutici per i nostri clienti, per interventi indolori e piacevoli. Attualmente il laser viene adoperato principalmente per curare le malattie del cavo orale più frequenti, da noi si tratta di carie, infiammazione della polpa dentaria e di paradentosi. Il dentista lo usa più spesso per la cura dei canali delle radici, per gli interventi chirurgici legati alla paradentosi, per le macchie bianche e le modificazioni dei vasi sanguigni della mucosa orale, per lo sbiancamento dei denti e per vari procedimenti chirurgici.

Viene inoltre usato sempre più spesso nell’ambito di varie operazioni implantologiche. Il vantaggio maggiore è dato dall’approccio più piacevole e meno doloroso per il paziente stesso, che può quindi sottoporsi più rilassato e tranquillo alla terapia. Il medico può curare più dettagliatamente le aree del dente e quelle circostanti. Ciò aumenta la qualità e la velocità della terapia, causando minori sanguinamenti e tumefazioni, portando ad una guarigione più rapida che non necessita di terapie antidolorifiche e assenze dal lavoro. Il procedimento permette degli interventi meno invasivi e quasi indolori soprattutto per la clientela più giovane, sensibile e spesso spaventata.

Guarda il video

Avete bisogno di aiuto o consigli?